Close

New articles

Pressione alta, trucco efficace per abbassarla con l’asciugamano

Mantenere la pressione sanguigna sotto controllo ed entro i valori normali è importante per scongiurare rischi cardiovascolari. Se, quindi, notate che la vostra pressione tende a essere sempre un po’ a di sopra della norma o registrate di frequente rialzi improvvisi, meglio ricorrere a una vista dal proprio medico curante che saprà indicare la terapia più adeguata o indirizzarvi al cardiologo che fa per voi. In caso di ipertensione conclamata, infatti, la cura farmacologica e uno stile di vita sano (sia a tavola sia nelle abitudini generali) sono sufficienti per vivere in tutta tranquillità.

Tuttavia, possono esserci situazioni che comportano, anche in soggetti del tutto sani, improvvisi rialzi di pressione. Nessuna paura: esiste un metodo semplice ma efficace che in una decina di minuti aiuta ad abbassare la pressione riportandola ai livelli abituali. L’oggetto che serve avere a portata di mano è, infatti, un comune asciugamano, con il quale eseguire alcuni esercizi quotidiani che sono un’ottima prevenzione alla pressione alta. Un po’ di movimento, infatti, è un toccasana sia in caso di eventi sporadici sia qualora si soffra di ipertensione cronica. Vediamo come fare.

L’espressione chiave è ‘presa isometrica’, argomento di studio di diverse ricerche che ne confermano l’efficacia nell’abbassare la pressione. È sufficiente utilizzare un asciugamano di dimensioni medie, piegandolo due volte orizzontalmente e una volta verticalmente. Quindi si arrotola su se stesso a formare un supporto cilindrico. A questo punto, lo si prende con una delle due mani e si stende il braccio corrispondente in modo che resti all’altezza del petto. La raccomandazione è di stringere con forza mantenendo la presa per un paio di minuti, senza far toccare tra loro il pollice e l’indice. Trascorsi 2 minuti, si fa una pausa di 30 secondi e si ripete l’esercizio per un totale di 10 minuti. Quindi, si procede ugualmente con l’altro braccio. La contrazione permette di concentrare il sangue nell’area muscolare coinvolta nell’esercizio (la mano). E una volta rilassato il braccio, l’ossido nitrico rilasciato svolgerà funzione di vasodilatazione favorendo l’abbassamento della pressione.

Pressione alta, trucco efficace per abbassarla con l’asciugamano

Mantenere la pressione sanguigna sotto controllo ed entro i valori normali è importante per scongiurare rischi cardiovascolari. Se, quindi, notate che la vostra pressione tende a essere sempre un po’ a di sopra della norma o registrate di frequente rialzi improvvisi, meglio ricorrere a una vista dal proprio medico curante che saprà indicare la terapia più adeguata o indirizzarvi al cardiologo che fa per voi. In caso di ipertensione conclamata, infatti, la cura farmacologica e uno stile di vita sano (sia a tavola sia nelle abitudini generali) sono sufficienti per vivere in tutta tranquillità.

Tuttavia, possono esserci situazioni che comportano, anche in soggetti del tutto sani, improvvisi rialzi di pressione. Nessuna paura: esiste un metodo semplice ma efficace che in una decina di minuti aiuta ad abbassare la pressione riportandola ai livelli abituali. L’oggetto che serve avere a portata di mano è, infatti, un comune asciugamano, con il quale eseguire alcuni esercizi quotidiani che sono un’ottima prevenzione alla pressione alta. Un po’ di movimento, infatti, è un toccasana sia in caso di eventi sporadici sia qualora si soffra di ipertensione cronica. Vediamo come fare.

L’espressione chiave è ‘presa isometrica’, argomento di studio di diverse ricerche che ne confermano l’efficacia nell’abbassare la pressione. È sufficiente utilizzare un asciugamano di dimensioni medie, piegandolo due volte orizzontalmente e una volta verticalmente. Quindi si arrotola su se stesso a formare un supporto cilindrico. A questo punto, lo si prende con una delle due mani e si stende il braccio corrispondente in modo che resti all’altezza del petto. La raccomandazione è di stringere con forza mantenendo la presa per un paio di minuti, senza far toccare tra loro il pollice e l’indice. Trascorsi 2 minuti, si fa una pausa di 30 secondi e si ripete l’esercizio per un totale di 10 minuti. Quindi, si procede ugualmente con l’altro braccio. La contrazione permette di concentrare il sangue nell’area muscolare coinvolta nell’esercizio (la mano). E una volta rilassato il braccio, l’ossido nitrico rilasciato svolgerà funzione di vasodilatazione favorendo l’abbassamento della pressione.